Crescent: De Luca, no accordi collusivi

"Non c'è nessun accordo collusivo tra la parte imprenditoriale e quella politica". Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto in tribunale a Salerno per rendere dichiarazioni spontanee nell'ambito del processo Crescent (il complesso immobiliare sul lungomare salernitano, ndr), nel quale l'ex sindaco di Salerno è imputato per falso ideologico, abuso d'ufficio e reati urbanistici. "Volendo forzare la realtà si è arrivati a dei paradossi. Siamo di fronte a forzature", ha aggiunto il governatore della Campania, secondo il quale "La manovra urbanistica aveva l'unico obiettivo di riqualificare un'area degradata di Salerno. Mi colpisce che in questo procedimento non c'è nessun riferimento allo stato in cui versava quell'area. Noi volevamo modificarla". "La tesi dell'accusa, invece, - ha detto ancora De Luca - è che dieci anni di anni di manovre urbanistiche avevano come obiettivo essenziale, se non unico, quello di apportare un ingiusto vantaggio a un imprenditore".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Avellino Today
  2. Irpinia news
  3. Irpinia news
  4. TrapaniOk.it
  5. Irpinia news

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Santo Stefano del Sole

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...